A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Massimo Angrilli: Urbanistica del paesaggio e progetto per l’energia rinnovabile

Abstract

Il presente contributo affronta, sia dal punto di vista teorico che da quello della sperimentazione progettuale, il tema del progetto dell’urbanistica del paesaggio applicato all’energia rinnovabile – quest’ultima considerata una delle leve strategiche per affrontare i cambiamenti climatici globali – utilizzando un caso applicativo localizzato in un contesto di area metropolitana, ricco di valori urbani, ambientali, e paesaggistici, quello del territorio fluviale dell’Arno tra Firenze e Incisa.

Tesi sostenuta: il paper afferma il ruolo centrale del progetto dell’urbanistica landscape sensitive nella riconversione sostenibile delle città metropolitane, a partire dal raggiungimento degli obiettivi assunti con il protocollo di Kyoto per la produzione di energia dalle fonti rinnovabili e dal ruolo attribuibile alle opere di compensazione nell’inserimento delle opere dell’ingegneria energetica nell’ambiente e nel paesaggio, realizzando infrastrutture rispettose dei valori storici e culturali tramandati dal passato ed al tempo stesso capaci di configurare un territorio contemporaneo ricco di qualità e di identità.

Campo entro il quale la tesi trova argomentazioni/confutazioni: Il paper tenta anche di affrontare il difficile tema della produzione di energia rinnovabile che, come è ormai noto, costituisce in Italia un difficile campo di confronto tra le istanze della cultura ambientale e quelle del paesaggio. I numerosi conflitti sorti intorno alla previsione di impianti di energia verde mettono in evidenza una sorta di paradosso della cultura ambientalista. Non è, infatti, scontato che un impianto di produzione di energia verde costituisca garanzia per la sostenibilità paesaggistica e l’accettazione sociale dell’intervento. E il progetto è chiamato di volta in volta a  risolvere il conflitto, valutando l’ammissibilità degli interventi e trovando le soluzioni più appropriate rispetto alla compresenza dei valori in gioco.

Prospettive di lavoro: il paper si propone di delineare una prospettiva di ricerca, definita dall’incontro delle inedite domande di trasformazione del territorio, portate dall’economia dell’energia rinnovabile e più in generale dalla economia della sostenibilità, con l’esigenza di ridefinire il ruolo degli spazi urbani delle città investite dalla crisi entro i contemporanei processi di rinnovamento.

Ricercatore confermato  in Urbanistica, Università “G. d’Annunzio”, Chieti-Pescara, m.angrilli@unich.it

Comments are closed.