A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

GIOVANNI VIRGILIO, GIULIA ANGELELLI : VALUTAZIONE DELLO STATO DI ATTUAZIONE DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA COMUNALE IN EMILIA ROMAGNA: CRITICITA’ E PROSPETTIVE

tesi sostenuta _ Con il presente contributo si intende restituire la valutazione relativa allo stato di attuazione della pianificazione urbanistica comunale in Emilia Romagna ed in particolare sui Piani operativi comunali (POC)  finora approvati. Pertanto, nello sviluppo della presente ricerca ci si sono posti i seguenti obiettivi: fornire un quadro generale sullo stato d’attuazione degli strumenti urbanistici vigenti; approfondire le caratteristiche dei diversi strumenti ed, in questo caso, dei POC; conoscere le caratteristiche comuni, ricorrenti ed evidenziare le criticità che possono presentarsi durante il processo di formazione dei POC, e durante le loro successive fasi di gestione; Un ulteriore aspetto che è stato indagato nel presente studio riguarda gli andamenti dimensionali delle scelte urbanistiche previsti dagli strumenti di piano dei Comuni oggetto di analisi.

 campo entro il quale la tesi trova argomentazioni/confutazioni _ Lo sviluppo delle argomentazioni e le metodologie qui adottate sono ascrivibili al campo disciplinare della policy evaluation, che come è noto costituisce una branca della più generale disciplina dell’analisi delle politiche pubbliche. Lo scopo che ci si prefigge con tali studi è quello analizzare retrospettivamente processi e risultati, ampliando la capacità cognitiva dei policy maker e delle istituzioni, al fine di migliorarne i processi di formazione delle decisioni.

 prospettive di lavoro _ Questo studio costituisce un primo bilancio degli effetti dell’attuazione della Legge Regionale Urbanistica a nove anni dalla sua emanazione e a pochi mesi dalla sua recente revisione. La possibilità di avere un quadro ben delineato delle scelte urbanistiche effettuate a livello comunale, permette di creare un patrimonio cognitivo che può risultare utile nell’indirizzare in futuro l’attività di Comuni e Province nella predisposizione degli strumenti di governo del territorio. 

GIOVANNI VIRGILIO – D.A.P.T – Università di Bologna

GIULIA ANGELELLI – Regione Emilia Romagna

Comments are closed.