A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Daniela De Leo: La partita aperta dei ‘quartieri’ abusivi

tesi sostenuta _ Nel Mezzogiorno esiste, ancora oggi, un rilevante problema di abusivismo e di sottostimata relazione tra abusivismo e criminalità organizzata. Sinora, con poche eccezioni, hanno prevalso lettura disciplinari fenomenologiche e descrittive che ne hanno enfatizzato il presunto carattere informale e individuale. Quello che si sostiene, invece, è che in alcuni territori […]

Carla Maria Scialpi: Il disegno del paesaggio nella GPW per Potenza

Lo studio sostiene la tesi per cui l’elaborazione del progetto di paesaggio, attraverso il ri-disegno dei luoghi, mira alla conviveza dell’uomo con la natura negli spazi residuali della città e in cui la realizzazione di nuove opere può generare conflitti.

La Greenway della città di Potenza è il caso studio su […]

Ferrari Myriam: Rigenerazione urbana: i centri storici di medie dimensioni

tesi sostenuta _ L’uso improprio del suolo nel Mezzogiorno ha provocato enormi scompensi territoriali in cui il costruito ha superato di gran lunga i limiti di tollerabilità stabiliti dalla normativa urbanistica. Lo sviluppo edilizio ha favorito la nascita di abusi, sperperi e scempi paesaggistici. Nasce dunque l’esigenza di un nuovo rapporto con il […]

Ignazio Vinci: Quando la crisi viene dal mare. Sfide strategiche tra modelli di sviluppo e convivenza alternativi a Mazara del Vallo

tesi sostenuta _ Lo sviluppo di una città può assumere traiettorie inattese rispetto al fluire della propria storia. Gli studi urbani hanno dimostrato in questi anni come l’emergere di opportunità di sviluppo alternative, in forma spontanea o quale effetto di fortunati processi di rigenerazione urbana, possono avere effetti dirompenti sugli equilibri di una […]

Vincenza Santangelo: Modernizzazione interrotta – Grandi opere interrotte come effetti collaterali di politiche e immaginari di modernizzazione

I paesaggi interrotti sono gli effetti collaterali dell’immenso progetto di modernizzazione del territorio italiano messo in atto dal secondo dopoguerra ad oggi: uno sterminato, quanto non quantizzato, patrimonio di grandi opere pubbliche, localizzate soprattutto nel Mezzogiorno, il cui processo di realizzazione e messa in funzione è rimasto interrotto, rispecchiando futuri immaginati e non […]

Elisabetta Rosa: Abusivismi e gestione del territorio: quale ruolo per il piano?

L’abusivismo, inteso come “l’insieme delle pratiche trasgressive delle norme per l’uso e la trasformazione del suolo e dei manufatti che lo occupano” (Coppo e Cremaschi, 1994) è la forma apparente della sfasatura tra strumenti della pianificazione e processi di trasformazione del territorio, della “distanza tra i tempi e i modi della pianificazione e […]

Daniele Ronsivalle: Il waterfront di Catania. Trasformazioni urbane per la rinascita economica della città

tesi sostenuta _ Le trasformazioni programmate e avviate sui waterfront di cinque città siciliane con forti valenze storiche (Catania, Messina, Palermo, Siracusa e Trapani) si presentano come un’importante opportunità di sviluppo, ma anche come campo di sfide, in aree di particolare sensibilità.

campo entro il quale la tesi trova argomentazioni/confutazioni _ […]

Cristoforo Pacella: La VAS al PIU Europa – Città di Scafati: sfida della sostenibilità per la trasformazione urbana

tesi sostenuta _ La trattazione prende spunto dall’esperienza, ormai prossima alla conclusione, della Valutazione Ambientale Strategica al Programma Integrato Urbano (PIU Europa) per la Città di Scafati (Sa) (PO FESR 2007-2013 – Asse VI – Obiettivo Operativo 6.1 – “Città Medie”).

La strategia di sviluppo della Regione Campania trova concreta attuazione nei sette Assi prioritari […]

Gabriella Musarra: La vocazione mediterranea del sud: nuovi scenari geografici, nuove politiche di confine e nuove prospettive di sviluppo

tesi sostenuta _ In un’ottica di sviluppo futuro, il territorio dell’Europa meridionale assume un ruolo e un compito importante: dare corpo alle indicazioni dell’SSSE e orientare le proprie politiche territoriali nella direzione della coesione, della tutela dell’ambiente, di un sistema policentrico di città e infrastrutture, di una competitività più equilibrata con i grandi […]

Filippo Gravagno, Laura Saija: Il “fare”alla prova del Mezzogiorno – Lezioni apprese nell’esperienza del Labpeat

A 15 anni dalla sua istituzionalizzazione, un bilancio delle esperienze vissute dal Laboratorio per la Progettazione Ecologica e Ambientale del Territorio (Università degli Studi di Catania) permette di argomentare l’utilità di portare avanti la ricerca disciplinare sul sottosviluppo del meridione privilegiando esperienze pratiche e partecipate attraverso una razionalità collettiva di natura riflessiva.

Mauro Francini, Annunziata Palermo, Maria Colucci: Dalla città alla campagna: una nuova prospettiva di sviluppo per la Calabria

tesi sostenuta _ I processi di “diversificazione” che hanno interessato le aree urbane sono svariati e svariate le forme che ne descrivono le caratteristiche, ma in contesti come quelli calabresi la riflessione sul contesto urbano ha posto l’attenzione sulle aree rurali, che in maggior parte caratterizzano il territorio regionale.

Si assiste, […]

Domenico Costantino: Paesaggi di città paesaggi di natura:frammenti, residui, interstizi della Conca d’Oro

Il rinnovamento urbano che ha interessato Palermo e i centri vicini nella seconda metà del novecento ha modificato radicalmente il paesaggio della Conca d’Oro, disarticolandolo, frantumandolo e generando nuovi paesaggi. La crescita delle città e degli abitanti e la globalizzazione dell’economia ha avuto come conseguenza una diminuzione delle varietà dei comportamenti e una […]

Massimo Carta: Tempi del paesaggio e tempi della crisi: Puglia e Sardegna a confronto

tesi sostenuta _ La tesi parte dal presupposto che nei momenti di crisi (intendendo con questo termine abusato una serie di manifestazioni di fenomeni complessi, e la diversa percezione di quelle manifestazioni e di quei fenomeni), nelle contigenze dettate spesso dalle dinamiche economiche globali, siano i contesti del Mezzogiorno d’Italia i più esposti, […]

Giuseppe Abbate: Agrigento: quali prospettive di sviluppo territoriale?

La Sicilia possiede inestimabili risorse in gran parte non valorizzate, tra cui sei siti considerati “Patrimonio dell’Umanità”, centri storici, zone archeologiche, vaste aree di interesse naturalistico, ambientale, paesaggistico, parchi naturali, splendidi tratti di costa.

Nel dopoguerra lo sviluppo (insostenibile) del territorio siciliano è stato generato da decisioni di vertice del governo […]

Anna Migliaccio: Paesaggi abusati: il caso Taranto

tesi sostenuta _ Taranto, città-fabbrica mediterranea, rappresenta oggi uno spazio della rimozione nel dibattito urbanistico nazionale. Vera e propria periferia di una vasta area industriale, la città ionica è contrassegnata da un ambiente e da un paesaggio massimamente degradati, distinguendosi in Europa per una serie di primati drammatici, tra i quali spicca la […]

Laura Basco: Verso sud. Costruire il territorio attraverso politiche giovanili

Nella Regione Puglia, dal 2006, si è aperta una stagione che in nome dei giovani istituisce una piattaforma progettuale, inusuale per il Mezzogiorno, che destina risorse al crescere di competenze che nelle vocazioni creative, trovano, il motivo di un diverso procedere verso la pianificazione del proprio territorio. Si immagina e […]

Mariavaleria Mininni: La periurbanità nel progetto agro-urbano. Una sfida per la città o per l’agricoltura?

Il contributo intende portare avanti una riflessione sullo spazio agricolo periurbano che oscilla tra le dinamiche di espansione della città e le tendenze di marginalizzazione-resistenza dell’agricoltura. Luogo di uso, disuso e riuso il perturbano può ripartire delle nuove opportunità che offrono le strategie della multifunzionalità nelle visioni della politica agricola comunitaria. Una spazialità agricola scala-dipendente […]