A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Daniele Ronsivalle: Il waterfront di Catania. Trasformazioni urbane per la rinascita economica della città

tesi sostenuta _ Le trasformazioni programmate e avviate sui waterfront di cinque città siciliane con forti valenze storiche (Catania, Messina, Palermo, Siracusa e Trapani) si presentano come un’importante opportunità di sviluppo, ma anche come campo di sfide, in aree di particolare sensibilità.

campo entro il quale la tesi trova argomentazioni/confutazioni _ Il tema della rigenerazione delle “città d’acqua” nel corso degli ultimi anni ha già prodotto un sistema complesso di proposte e ha generato ampi dibattiti nelle città e nella comunità scientifica.

Allo stato attuale dell’arte, è necessario verificare quali sensibilità e rischi devono essere bilanciati dalla prospettiva di sviluppo cui le aree di waterfront sono indirizzate.

Le città storiche siciliane, in particolare Catania, Messina, Palermo, Siracusa e Trapani, si stanno avviando verso programmi di trasformazione e potenziamento della “risorsa waterfront” soprattutto in presenza di importanti risorse e sensibilità storico-culturali e ambientali: servono strumenti di controllo e verifica delle condizioni di compatibilità delle trasformazioni urbane.

Il concetto di rischio, quindi, in questo caso assume caratteri complessi, in cui la rigenerazione urbana può essere la principale causa del rischio, ma anche la principale occasione di riduzione degli impatti e la più rilevante possibilità di immettere nuova linfa vitale in sistemi urbani storici spesso in condizioni di marginalità, pur essendo topologicamente al centro delle città.

Un nuovo paradigma, quindi, alimentato dal “Manifesto per le città creative” (Carta, 2007) e declinato nei sette principi per la rigenerazione dei waterfront urbani creativi, determina una nuova visione non-lineare sul tema delle aree storiche in contesto di waterfront delle cinque città siciliane.

Queste aree presentano, infatti, forti identità stratificate che potranno generare nuove potenzialità di sviluppo fisico, sociale ed economico.

prospettive di lavoro _ Il bilanciamento delle trasformazioni urbane con le sensibilità dei sistemi urbani storici legati al mare dovrà quindi garantire la minimizzazione delle condizioni di rischio e le mitigazioni necessarie per limitare gli impatti dei programmi di rigenerazione urbana (cfr. Badami, Ronsivalle, a cura di, 2008).

Tuttavia appare chiaro che in prospettiva si dovrà lavorare sul contesto locale, ma anche produrre effetti moltiplicativi nei confronti delle sfide di sviluppo che le cinque città siciliane oggetto di studio possono raccogliere e rilanciare sul territorio regionale.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>