A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Viola Mordenti: Crisi e opportunità: il potenziale delle Università nella trasformazione urbana

tesi sostenuta _ L’obiettivo del presente contributo è indagare il potenziale trasformativo delle istituzioni della conoscenza nel contesto metropolitano.
Gli strumenti e gli attori protagonisti delle trasformazioni urbane possono essere distinti in due categorie: una di livello strategico, l’altra di livello tattico. La prima riguarda le politiche e le pratiche di sviluppo promosse e attivate dalle amministrazioni locali; la seconda riguarda la produzione autonoma di beni comuni da parte di istituzioni non governative, per la soddisfazione di interessi di tipo privato. Le zone e le regioni che sono più sviluppate dal punto di vista dell’economia della conoscenza sono caratterizzate da una robusta ‘densità istituzionale’, che consiste di una rete tra diverse organizzazioni e istituzioni formali e informali. In particolare alcune aree metropolitane spiccano tra le altre per la qualità del loro investimento sui sistemi di formazione avanzata e per la loro capacità di ingresso e attrattività nel sistema produttivo.
Le Università e le istituzioni della conoscenza sono tra i protagonisti di questo livello tattico-informale e si sono dimostrate centrali per lo sviluppo delle metropoli contemporanee. Per questi motivi è interessante capire come intervenire in maniera strutturale sulle politiche sia per intercettare il potenziale di sviluppo di questo tipo di istituzioni che per orientarne gli effetti.

campo entro il quale la tesi trova argomentazioni/confutazioni _ La questione, nel tempo della crisi, è riconoscere gli elementi che compongono la forza produttiva di tali attori, autonomi dal punto di vista economico. La crisi finanziaria interviene con forza laddove le risorse territoriali e infrastrutturali prodotte da tali istituzioni sono state associate solo alla rendita immobiliare e non alla costruzione di attività produttive integrate con il territorio. Il milieu alla base del distretto culturale non definisce il mantenimento dello status quo, ma investe direttamente la capacità di innovazione, di comunicazione, di costruzione di relazioni economiche e culturali assai complesse. La promozione delle competenze cognitive ha determinato nel tempo la necessità di un diverso assetto di organizzazione territoriale interrogando la metropoli sul suo futuro strategico e infrastrutturale.

Prospettive di lavoro _ Lo sviluppo del paper costituisce una parte di un lavoro più ampio per la tesi di dottorato. Si affronta dunque il ruolo delle istituzioni della conoscenza nella trasformazione urbana anche dal punto di vista della modalità di insediamento nel territorio e degli effetti fisici e immateriali dei brani urbani coinvolti dalla loro importante presenza.

Viola mordenti, dottoranda presso il Dipartimento di Studi Urbani di Roma Tre nel Dottorato in Politiche territoriali e Progetto locale.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>