A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Paola Panuccio: Il valore del territorio come luogo per costruire capitale sociale

tesi sostenuta _ Ogni territorio è luogo di risorse; esse sono da intendersi sia come espressione di elementi fisici caratterizzanti, sia come elementi significativi di patrimoni culturali e sociali.

L’urbanistica deve utilizzare i propri strumenti per individuare, tutelare e valorizzare le risorse, per progettare paesaggi di qualità, per governare il territorio e costruire capitale sociale.

campo entro il quale la tesi trova argomentazioni/confutazioni _ Il governo del territorio si attua attraverso strumenti e politiche che determinano obiettivi di qualità e norme per la tutela, l’uso e la valorizzazione.

Lo sviluppo socio economico di un territorio è garante di qualità per il territorio stesso e sopratutto, per le popolazioni che lo abitano, vivono, usano, trasformano.

È nel luogo, inteso come ambito di territorio vissuto dall’uomo, che occorre ricercare le qualità da riproporre nel progetto, teso alla vera valorizzazione del territorio.

L’introduzione all’interno di uno strumento urbanistico della lettura integrata della complessità del territorio e delle sue diverse componenti, attraverso le due grandi categorie dell’etica e dell’estetica, invita ad impiegare una particolare attenzione per la costruzione di processi organizzativi e scenari progettuali, che possano condurre alla realizzazione delle varie forme di qualità, rapportate ai due macro obiettivi del benessere sociale e della bellezza estetica.

Il processo di pianificazione, strutturato oltre che su dati tecnici, procedure e modelli, anche sui principi fondativi dell’etica e dell’estetica, potrà guidare alla progettazione di qualità.

Necessità di riaffermare i nobili principi ispiratori della disciplina urbanistica, che nel tempo si è piegata a soddisfare calcoli matematici di indici e standards, tralasciando la ricerca dell’affermazione delle forme di benessere sociale e di qualità.

Uscire dalla crisi facendo in modo che i territori si riapproprino delle loro identità e vengano ripuliti da ogni tipo di intervento che ha contribuito a determinare degradi e malesseri, rinnegando i principi fondativi dei luoghi e privando i suoi abitanti dei veri significati, del valore del senso di appartenenza e delle motivazioni ispiratrici per le attenzioni e la cura degli ambiti di vita.

prospettive di lavoro _ La crisi dello sviluppo territoriale ed il degrado dei luoghi, dipende anche dalla scarsa attenzione che si è posta verso i valori e le qualità, presenti o dimenticate o nascoste, sotto strati di non curanze ed interventi.

Il lavoro tende a definire metodologie che guidino il processo urbanistico alla individuazione e attuazione di politiche e strategie progettuali per la realizzazione di territori, in cui la qualità possa realizzarsi pienamente. Individuare le espressioni di valore e operare con scenari progettuali pensati e conformati nella piena considerazione delle qualità, sia sottese che evidenti.

Paola Panuccio, Dipartimento Scienze Ambientali Territoriali – Università Mediterranea Reggio Calabria

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>