A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Alberto Ziparo, Andrea Marçel Pidalà: Le matrici paesaggistiche come elemento di riqualificazione sostenibile della città diffusa

I cambiamenti climatici, le catastrofi naturali, i dissesti territoriali e le pressioni urbanistiche mettono in evidenza l’urgente esigenza di un processo cognitivo complesso, ma tentativamente unitario, per città, territorio, ambiente e paesaggio. I recenti fatti tragici avvenuti in Italia come il sisma dell’Aquila e l’alluvione di Messina sono l’ennesima testimonianza diretta della necessità […]

Liana Ricci: Piani di Azione per l’adattamento al cambiamento climatico in aree peri-urbane: il caso di Dar es Salaam

tesi sostenuta _ Il contributo proposto ha come obiettivo generale quello di comprendere come la pianificazione urbana e territoriale possa contribuire alla costruzione di strategie locali di adattamento al cambiamento climatico e quali siano i requisiti per l’implementazione di piani di azione (Friedmann, 2005) che consentano di raggiungere tale obiettivo. In linea con […]

Anna Paola Di Risio: Grandi piani e progetti per il cambiamento climatico.

tesi sostenuta _Per le alte densità di popolazione e le caratteristiche della struttura fisica, le metropoli sono estremamente vulnerabili agli impatti del cambiamento climatico e attualmente non sono progettate per far fronte ai rischi connessi.

Londra si prepara ad affrontare i rischi legati al cambiamento e mette in atto piani, strategie […]

Ferrari Myriam: Rigenerazione urbana: i centri storici di medie dimensioni

tesi sostenuta _ L’uso improprio del suolo nel Mezzogiorno ha provocato enormi scompensi territoriali in cui il costruito ha superato di gran lunga i limiti di tollerabilità stabiliti dalla normativa urbanistica. Lo sviluppo edilizio ha favorito la nascita di abusi, sperperi e scempi paesaggistici. Nasce dunque l’esigenza di un nuovo rapporto con il […]

Francesco Coviello: Produrre e scambiare valore territoriale: neoagricoltura e nuovi stili di vita per un rapporto virtuoso tra città e campagna

tesi sostenuta _ A fronte di un processo di progressiva diffusione dell’urbanizzato che porta alla rottura della storica relazione tra insediamenti urbani e spazi aperti ed alla loro progressiva marginalizzazione ed omologazione, il presente contributo intende delineare uno scenario di ricostruzione e valorizzazione per i territori del Parco Agricolo Sud Milano costruito a […]

Gaetano Saullo: Densità e consumi Energetici

tesi sostenuta _ La città è il luogo storico di concentrazione della domanda di energia. La crescita dei consumi e la crescita della città fisica hanno oramai da tempo mostrato i pericoli di tale progressione incrementale, indicando l’esigenza di una ricalibratura di ordine qualitativo delle spinte per lo sviluppo.

L’emergere di […]

Ignazio Vinci: Quando la crisi viene dal mare. Sfide strategiche tra modelli di sviluppo e convivenza alternativi a Mazara del Vallo

tesi sostenuta _ Lo sviluppo di una città può assumere traiettorie inattese rispetto al fluire della propria storia. Gli studi urbani hanno dimostrato in questi anni come l’emergere di opportunità di sviluppo alternative, in forma spontanea o quale effetto di fortunati processi di rigenerazione urbana, possono avere effetti dirompenti sugli equilibri di una […]

Vincenza Santangelo: Modernizzazione interrotta – Grandi opere interrotte come effetti collaterali di politiche e immaginari di modernizzazione

I paesaggi interrotti sono gli effetti collaterali dell’immenso progetto di modernizzazione del territorio italiano messo in atto dal secondo dopoguerra ad oggi: uno sterminato, quanto non quantizzato, patrimonio di grandi opere pubbliche, localizzate soprattutto nel Mezzogiorno, il cui processo di realizzazione e messa in funzione è rimasto interrotto, rispecchiando futuri immaginati e non […]

Elisabetta Rosa: Abusivismi e gestione del territorio: quale ruolo per il piano?

L’abusivismo, inteso come “l’insieme delle pratiche trasgressive delle norme per l’uso e la trasformazione del suolo e dei manufatti che lo occupano” (Coppo e Cremaschi, 1994) è la forma apparente della sfasatura tra strumenti della pianificazione e processi di trasformazione del territorio, della “distanza tra i tempi e i modi della pianificazione e […]

Daniele Ronsivalle: Il waterfront di Catania. Trasformazioni urbane per la rinascita economica della città

tesi sostenuta _ Le trasformazioni programmate e avviate sui waterfront di cinque città siciliane con forti valenze storiche (Catania, Messina, Palermo, Siracusa e Trapani) si presentano come un’importante opportunità di sviluppo, ma anche come campo di sfide, in aree di particolare sensibilità.

campo entro il quale la tesi trova argomentazioni/confutazioni _ […]

Cristoforo Pacella: La VAS al PIU Europa – Città di Scafati: sfida della sostenibilità per la trasformazione urbana

tesi sostenuta _ La trattazione prende spunto dall’esperienza, ormai prossima alla conclusione, della Valutazione Ambientale Strategica al Programma Integrato Urbano (PIU Europa) per la Città di Scafati (Sa) (PO FESR 2007-2013 – Asse VI – Obiettivo Operativo 6.1 – “Città Medie”).

La strategia di sviluppo della Regione Campania trova concreta attuazione nei sette Assi prioritari […]

Gabriella Musarra: La vocazione mediterranea del sud: nuovi scenari geografici, nuove politiche di confine e nuove prospettive di sviluppo

tesi sostenuta _ In un’ottica di sviluppo futuro, il territorio dell’Europa meridionale assume un ruolo e un compito importante: dare corpo alle indicazioni dell’SSSE e orientare le proprie politiche territoriali nella direzione della coesione, della tutela dell’ambiente, di un sistema policentrico di città e infrastrutture, di una competitività più equilibrata con i grandi […]

Filippo Gravagno, Laura Saija: Il “fare”alla prova del Mezzogiorno – Lezioni apprese nell’esperienza del Labpeat

A 15 anni dalla sua istituzionalizzazione, un bilancio delle esperienze vissute dal Laboratorio per la Progettazione Ecologica e Ambientale del Territorio (Università degli Studi di Catania) permette di argomentare l’utilità di portare avanti la ricerca disciplinare sul sottosviluppo del meridione privilegiando esperienze pratiche e partecipate attraverso una razionalità collettiva di natura riflessiva.

Mauro Francini, Annunziata Palermo, Maria Colucci: Dalla città alla campagna: una nuova prospettiva di sviluppo per la Calabria

tesi sostenuta _ I processi di “diversificazione” che hanno interessato le aree urbane sono svariati e svariate le forme che ne descrivono le caratteristiche, ma in contesti come quelli calabresi la riflessione sul contesto urbano ha posto l’attenzione sulle aree rurali, che in maggior parte caratterizzano il territorio regionale.

Si assiste, […]

Domenico Costantino: Paesaggi di città paesaggi di natura:frammenti, residui, interstizi della Conca d’Oro

Il rinnovamento urbano che ha interessato Palermo e i centri vicini nella seconda metà del novecento ha modificato radicalmente il paesaggio della Conca d’Oro, disarticolandolo, frantumandolo e generando nuovi paesaggi. La crescita delle città e degli abitanti e la globalizzazione dell’economia ha avuto come conseguenza una diminuzione delle varietà dei comportamenti e una […]

Massimo Carta: Tempi del paesaggio e tempi della crisi: Puglia e Sardegna a confronto

tesi sostenuta _ La tesi parte dal presupposto che nei momenti di crisi (intendendo con questo termine abusato una serie di manifestazioni di fenomeni complessi, e la diversa percezione di quelle manifestazioni e di quei fenomeni), nelle contigenze dettate spesso dalle dinamiche economiche globali, siano i contesti del Mezzogiorno d’Italia i più esposti, […]

Giuseppe Abbate: Agrigento: quali prospettive di sviluppo territoriale?

La Sicilia possiede inestimabili risorse in gran parte non valorizzate, tra cui sei siti considerati “Patrimonio dell’Umanità”, centri storici, zone archeologiche, vaste aree di interesse naturalistico, ambientale, paesaggistico, parchi naturali, splendidi tratti di costa.

Nel dopoguerra lo sviluppo (insostenibile) del territorio siciliano è stato generato da decisioni di vertice del governo […]

Paola Viganò: Ristrutturare la metropoli: energia, stili di vita, mixité

Dal maggio 2008 ad aprile 2009 dieci équipes multidisciplinari internazionali hanno affrontato lo studio del “Grand Paris”, l’agglomerazione parigina ed, allo stesso tempo, sono invitati a riflettere sulla metropoli del XXI secolo, “dopo Kyoto”: un compito complesso e non facile da definire.

Sono molti i modi nei quali la ricerca svolta […]

Anna Todros: Il ruolo del progetto nella definizione di nuove forme di convivenza.

tesi sostenuta _ Numerosi studi – nelle nostre discipline, ma non solo – hanno documentato negli ultimi anni un ritrovato interesse nei confronti di posizioni che mettono al centro la comunità e posto l’accento sull’esperienza del multiculturalismo.

Nella società contemporanea, nonostante i consistenti processi di individualizzazione e frammentazione, le forme di […]

Justyna Soltysiuk: Varsavia: strategie metropolitane e politiche abitative

La Polonia quest’anno ha due anniversari da celebrare: l’entrata nell’Unione Europea il 1 maggio del 2004 e l’avvio delle trattative della Tavola Rotonda di Lech Wałesa il 6 febbraio 1989. Oggi, a 5 anni dall’accesso nella Comunità e dopo venti dall’inizio della fase di transizione è possibile fare una prima analisi delle trasformazioni […]

Lina Scavuzzo: Progetti e politiche della casa. L’azione pubblica alla prova.

tesi sostenuta _Questo lavoro di ricerca si basa sull’ipotesi che le istituzioni pubbliche debbano svolgere un ruolo protagonista nella formulazione di progetti e politiche abitative, promuovendo sperimentazioni anche a livello architettonico e urbanistico e sostiene, inoltre, che attraverso queste sperimentazioni si possano promuovere politiche pubbliche innovative.

campo entro il quale la […]

Angelo Sampieri: Forme dell’abitare e cultura del progetto

tesi sostenuta _ Le ricerche tese ad esplorare il mutamento dell’abitare contemporaneo convergono sulla messa in evidenza di una pluralità di forme dell’abitare. Da ciò deriva una sostanziale “opacità sociale” e nel contempo l’impossibilità di utilizzare i tradizionali modelli abitativi che individuano l’abitare come luogo separato, appropriato e valorizzato dalla famiglia, che rimanda […]

Nicola Martinelli, Sergio Bisciglia, Silvia Micunco: Periferie pubbliche e nuova dimensione della città contemporanea

tesi sostenuta _ Elemento centrale della riflessione portata avanti in questa sede è il ruolo inedito, che la modalità di osservazione del rapporto centro-periferia, dischiude per i quartieri di edilizia residenziale pubblica e per le politiche di riqualificazione degli stessi: quanto la loro posizione decentrata, condizionata negativamente dalle originarie scelte localizzative dei programmi […]

Giovanni Laino: Innovazione delle politiche per l’abitare: una strategia enzimatica per il programma di recupero dei bassi a Napoli.

campo di riferimento _ Torna l’attenzione sulla questione abitativa. Per molti ricercatori, giustamente, si tratta di uno sguardo che cerca di mettere in luce una visione plurale dell’abitare (Bianchetti, 2003, Lanzani, 2006, Multiplicity.lab. 2007), non solo intesa quindi come disponibilità di un alloggio ma come insieme di capacità (Sen, Nussbaum) effettivamente disponibili, agibili, […]

Elena Cogato Lanza: Il ritorno della prossimità

tesi sostenuta _ Sosteniamo la tesi seguente :

1) assistiamo alla riemergenza del tema della «prossimità» nella teoria e nella pratica del progetto urbano e territoriale urbanistica, nell’orizzonte operativo della città sostenibile del dopo-Kyoto (riduzione a termine della mobilità delle merci e delle persone ; imperativo della densificazione del tessuto costruito […]

Sarah Chiodi: Nuove esigenze abitative e politiche urbane della casa. Il caso di Torino.

La tesi proposta si colloca nell’interfaccia tra le discipline delle scienze sociali e dell’urbanistica, e compete l’analisi delle nuove esigenze abitative a confronto con l’offerta attuale della casa. La questione abitativa che riemerge dalle città italiane contemporanee si connota in modo nuovo a partire da due fattori determinanti, di tipo quantitativo e qualitativo:

[…]

Grazia Brunetta, Stefano Moroni: Strategie sostenibili della convivenza urbana: la sfida del cohousing

tesi sostenuta _ vantaggi e limiti del cohousing (così come eventuali innovazioni legislative e politiche in suo favore) vanno visti all’interno di un ripensamento più generale del ruolo delle comunità contrattuali nella rinascita urbana e civile.

campo entro il quale la tesi trova argomentazioni/confutazioni _ Di fronte alle nuove grandi […]

Massimo Bricocoli, Paola Savoldi: La nuova questione della casa tra leggi di mercato e produzione di urbanità

L’idea di fondo del nostro contributo è che gli spazi prodotti nei progetti di sviluppo residenziale più recenti in alcune città italiane rivelino un atteggiamento remissivo nei confronti di intenzioni, preferenze e valori messi in campo dagli operatori privati e una rinuncia alla responsabilità da parte del oggetto pubblico nel governare e orientare […]

Alice Boni: La diversità nella città

Zigmut Bauman scrive “Il difficile compito di creare le condizioni per una coabitazione, pacifica e vantaggiosa per tutti, di forme differenti di vita, viene scaricato su realtà locali (soprattutto urbane), che si trasformano, volenti o nolenti, in laboratori in cui si sperimentano, e alla fine si apprendono, i modi e i mezzi della […]

Ignazio Vinci: Città e politiche di sviluppo: come cambia la questione urbana in Italia?

tesi sostenuta _ Le politiche locali praticate sotto la sollecitazione prevalente dell’Unione europea hanno per oltre un decennio occultato la debolezza di una radicata e sistematica politica nazionale per le città. I temi della rigenerazione urbana, della competitività e dell’apertura internazionale sono temi imposti al nostro dibattito da priorità elaborate in altri contesti […]