A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Liana Ricci: Piani di Azione per l’adattamento al cambiamento climatico in aree peri-urbane: il caso di Dar es Salaam

tesi sostenuta _ Il contributo proposto ha come obiettivo generale quello di comprendere come la pianificazione urbana e territoriale possa contribuire alla costruzione di strategie locali di adattamento al cambiamento climatico e quali siano i requisiti per l’implementazione di piani di azione (Friedmann, 2005) che consentano di raggiungere tale obiettivo. In linea con tale scopo si sostiene che le  aree peri-urbane e le attività in esse svolte siano parte integrante delle città e svolgano un ruolo assolutamente rilevante nei processi di urbanizzazione e che tali fenomeni debbano entrare nel processo di costruzione di piani di azione per l’adattamento come risorsa fondamentale; per varie ragioni (Satterthwaite 2007, Tacoli 1998) rappresentano quindi aree prioritarie per migliorare le capacità di adattamento di regioni colpite dagli impatti del cambiamento climatico.

campo entro il quale la tesi trova argomentazioni/confutazioni _ A partire dagli ’90 (Rio de Janero 1992, Instambul 1996) è stato posto in rilievo il legame tra ambiente e sviluppo nei processi di urbanizzazione, invitando, da una parte, a prestare attenzione ai problemi ambientali a lungo termine derivanti dagli impatti dello sviluppo (deforestazione, riscaldamento globale e perdita della biodiversità) dall’altra a focalizzarsi su problemi specifici associati al deterioramento delle condizioni ambientali locali. I due approcci, uno orientato alla “difesa della natura e ecologia”, ai temi della sostenibilità in una prospettiva basata sulle risorse naturali, e uno a “persone, diritti e luoghi” focalizzato su problemi ambientali locali con impatto immediato ed evidente sulla salute delle persone e sulla qualità della vita, sono, per definizione, interconnessi ed hanno portano ad un rinnovato dibattito sulle problematiche ambientali e sulle opportunità che sorgono dalla interazione urbano-rurale (Allen e You, 2002). Sebbene la questione non sia affatto nuova gli attuali processi che definiscono tale interazione stanno dando luogo a nuovi fenomeni e interpretazioni delle tradizionali concezioni di “urbano” e “rurale” evidenziando l’inadeguatezza delle azioni volte a “guidare” i processi di trasformazione ambientali che caratterizzano l’interfaccia peri-urbana.

prospettive di lavoro _ L’analisi sul campo, esposta nel presente contributo, è svolta a livello locale ed è tesa a far emergere le interazioni tra funzioni, processi e patterns fisico spaziali nelle aree peri-urbane della città di Dar es Salaam.Gli esiti dell’analisi costituiscono parte di un processo di ricerca volto ad identificare elementi e strumenti necessari per la definizione di un approccio efficace per la costruzione di Piani di Azione per l’adattamento al cambiamento climatico specifici per aree peri-urbane in paesi basso e medio reddito.

Liana Ricci, dottoranda in “Tecnica Urbanistica”presso il Dipartimento di Architettura e Urbanistica per l’Ingegneria dell’Università Sapienza di Roma, liana.ricci@gmail.com

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>