A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Francesco Coviello: Produrre e scambiare valore territoriale: neoagricoltura e nuovi stili di vita per un rapporto virtuoso tra città e campagna

tesi sostenuta _ A fronte di un processo di progressiva diffusione dell’urbanizzato che porta alla rottura della storica relazione tra insediamenti urbani e spazi aperti ed alla loro progressiva marginalizzazione ed omologazione, il presente contributo intende delineare uno scenario di ricostruzione e valorizzazione per i territori del Parco Agricolo Sud Milano costruito a partire dalla trattazione degli effetti territoriali del processo di riconfigurazione delle pratiche agricole all’interno in un contesto di rinnovata relazione tra città e campagna.

Il tema di riferimento risulta oggi come un elemento comune a differenti percorsi di ricerca scientifica e mostra la propria centralità e rilevanza in virtù di un crescente fenomeno di relazione tra realtà agricole che adottano elevati standard qualitativi nella produzione di beni primari, che sviluppano modalità inedite di commercializzazione degli stessi e che danno avvio ad una serie di attività complementari alla dimensione produttiva, e reti sociali, spesso supportate dalle istituzioni, che pongono come centrale il processo di ridefinizione della domanda di beni alimentari fondata su qualità, specificità e identità, sull’acquisto diretto, sull’accorciamento delle filiere produttive e sulla fruizione del paesaggio e dell’ambiente rurale.

campo entro il quale le tesi trova argomentazioni/confutazioni _ Le questioni qui evocate sono assunte dall’attuale politica agraria comunitaria che sottolinea come le produzioni rurali debbano adeguarsi a requisiti di qualità (locale e ambientale), riconoscibilità e differenziazione, debbano garantire agli agricoltori nuove forme di reddito derivanti da un approccio multifunzionale, debbano essere di supporto a modalità di fruizione degli spazi aperti e debbano di fatto costituire “spazio pubblico” di tutela e valorizzazione territoriale.

Affrontare quindi tali questioni porta a considerare le stesse aree rurali, quelle periurbane (Carta Europea dell’Agricoltura Periurbana, C.E.S.E, Bruxelles, 2004) in particolare, nella loro valenza paesistico-ambientale e di presidio contro il consumo di suolo (Treu, 2007).

prospettive di lavoro _ Si citano in proposito i programmi maggiormente rilevanti:

–          Food for the Cities, FAO 2000-2015: propone il tema della relazione città-campagna come elemento strategico per assicurare autosufficienza e sovranità alimentare alle popolazioni urbane;

–          Expo 2015: richiama tra i suoi temi fondativi la questione dell’innovazione nella filiera alimentare in riferimento al sistema delle catene agro-alimentari ed alle politiche per l’agricoltura sostenibile.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>